25 marzo 2012

Dipingere con le chine!


 Si possono usare anche le chine in maniera pittorica!
Tempo fa, documentandomi sulla rete, ho trovato questo metodo; in poche parole l'inchiostro di china è solubile in acqua, quindi, oltre che un farne un utilizzo grafico, magari col pennino, si può anche provare a farne uno un po' più pittorico, utilizzando il pennello e realizzando le sfumature modulando la quantità di inchiostro e di acqua.
Affascinato da ciò mi sono procurato una boccetta (il classico nero, esistono anche altre tinte) e ho provato; i profili sono comunque tracciati a pennino.
Considerazioni: questo metodo, per quanto bello, è molto difficile; la china, oltre ad avere un forte potere colorante, ha anche un'affinità per l'acqua molto elevata: il risultato è che una quantità anche piccolissima di inchiostro può generare una macchiaccia esagerata e troppo scura, che si estende con grande rapidità per tutta la parte di carta inumidita. Poi, come se non bastasse, se si può dire degli acrilici che asciugano in fretta,    per quanto riguarda la china essa asciuga... Immediatamente! La brutta macchiaccia si crea quindi rapidamente e se non si interviene con velocità e prontezza rimane impossibile da correggere...
Bisogna quindi centellinare l'inchiostro con estrema prudenza e stemperare spesso il pennello su un pezzo di carta assorbente prima di applicare l'inchiostro sul disegno, procedendo con grande pazienza, pena un lavoro da buttare.
Ho quindi fatto qualche prova, poi, esausto, ho proceduto tranquillamente con gli acrilici, ma la tecnica rimane interessante, perché si può prestare anche a esercizi di tecnica mista: dal momento che la china, come l'acrilico, una volta asciugata se bagnata di nuovo non si scioglie più, si può fare una base a chiaro scuro da colorare con velature di acquerello, etc. Magari proverò pure coi guazzi...
Per il momento è quanto, ciao!

2 commenti:

  1. Dire che sono splendidi mi par quasi riduttivo....
    Complimenti!

    Angela

    RispondiElimina
  2. Grazie Angela! Mi fa molto piacere! Come ho detto è un po' difficile, ma magari provo a farne degli altri, forse cercando di aumentare i contrasti.
    Ciao! :)

    RispondiElimina